Joël Le Déroff – lavora all’implementazione di ILGA-Europe’s strategy against homophobic and transphobic violence and hate speech, and on the EU asylum policy and the rights of LGBT asylum seekers. I suoi compiti includono la verifica dell’avanzamento della UE e di relevanti politicy e legislation nazionali ed europee. Inoltre è in contatto con organizzazioni LGBT che si occupano di violenze e altre organizzazioni non governative nel campo dei diritti umani.

Joël Le Déroff works on the implementation of ILGA-Europe’s strategy against homophobic and transphobic violence and hate speech, and on the EU asylum policy and the rights of LGBT asylum seekers. His tasks include monitoring the development of the EU, the Council of Europe and other institutions’ agendas in these fields, and the implementation of relevant European and national policies and legislations.He therefore works in contact with LGBT organisations addressing violence issues, European LGBT police officers’ groups, and other NGOs of the Human Rights field.

Riccardo Castagnari – attore, regista e autore diplomato all’Accademia d’Arte Drammatica del Teatro Filodrammatici di Milano. Tra gli spettacoli che ama ricordare nelle vesti di attore: “Qui comincia la sventura del signor Bonaventura” di Sergio Tofano al Teatro Argentina di Roma, “Una delle ultime sere di Carnevale” di Goldoni con la regia di Maurizio Scaparro, “Gli uccelli” di Aristofane con Elio Pandolfi. Come regista ha firmato, fra gli altri “Le bambinacce” interpretato da Mariella Fenoglio. Come autori fra gli altri, “Marlene D. The Legend”.

Rachele Borghi – geografa militante attivista queer. Si occupa del rapporto tra corpo e spazio, di eteronormatività dello spazio pubblico e della performance come mezzo di sovversione delle norme. Al centro del suo interesse di vita e di ricerca c’è la rottura dei binomi, soprattutto tra teoria e pratica, tra accademia e militanza. Per questo porta avanti forme di sperimentazione di contaminazione dei luoghi e delle forme di produzione della conoscenza. Individuo politopico, per ora collabora con il laboratorio di geografia sociale (ESO) dell’università di Rennes 2.